Su di noi

Paola Valoti

Paola inizia il suo percorso nel Tango nel 1999 con Attilio, grande ballerino e compagno della sua vita, seguendo  un percorso didattico alla scoperta di stili ed espressioni che più si avvicinano alla tradizione del tango salon.

Studia ed approfondisce la sua tecnica con i migliori maestri Argentini: Carlos Gavito, Julio Balmaceda e Corina de la Rosa, Ariadna Naveira e Fernando Sanchez, Carlos Espinoza

Ora mette a disposizione la sua esperienza non limitandosi  alla proposta di coreografie dello stile “milonguero”o “salon”, ma anche alla possibilità di espressione del corpo attraverso il ballo, alla relazione nella coppia, senza dimenticare gli aspetti ludici e le regole di un corretto comportamento nella sala da ballo.

__________________________________________________________________________

Marco Ten-Pow

Avvicinatosi al Tango per curiosità all’età di 20 anni, se ne è subito innamorato.
Dopo la laurea in Filosofia a Milano, ha deciso di dedicarsi completamente a questa danza e questa cultura.
Un forte spirito da autodidatta e la scelta dei migliori maestri gli hanno permesso di crearsi un solido bagaglio tanguero .

Ha vissuto due anni a Lione dove ha fatto parte della scuola TNT e ha fatto tesoro degli insegnamenti di Carlos Espinoza. Altri due anni li ha trascorsi a Buenos Aires dove, oltre a ballare 8 giorni alla settimana, ha avuto modo di approfondire con ottimi maestri tra cui Silvina Vals, Eladia Cordoba, Graciela Gonzales, Horacio Godoy, Federico Naveira e Sabrina Masso. 
Si propone ora a Bergamo per condividere la sua passione e promuovere il tango nelle sue varie forme.

Crede in un unico tango, quello capace di far vivere emozioni intense per chi balla, quello che crea una forte sinergia tra partner, musica, movimento e creatività, il tutto circoscritto nell’abbraccio e nella pista della milonga.

__________________________________________________________________________

Roberto Miglietta

Nasce a Lecce, il cuore del Salento, e terminati gli studi in ingegneria si trasferisce a Milano dove, con sua sorpresa, viene letteralmente risucchiato nel mondo del Tango che diventa subito la sua grande passione.

Si dedica allo studio in Italia con Luis Alberto Rojas e Alberto Colombo, affina le sue conoscenze e tecnica con maestri quali Graciela Gonzalez, Julio Balmaceda e Corina De La Rosa, Gustavo Naveira, Ines Muzzapappa, Corina Herrera, Fernando Sanchez e Ariadna Naveira. Diventa in poco tempo un ballerino apprezzato in varie milonghe d’Europa.

Del Tango ne studia dettagliatamente ogni “ingranaggio” (come per gli orologi, l’altra sua passione), ogni meccanismo di movimento e di postura e fa sì che il suo ballo risulti fluido, senza intoppi e ricercato. Un Tango dove la ballerina si sente avvolta in un abbraccio dolce, pieno di sicurezza, precisione e Pathos, in perfetta armonia con la musica.